Mille e trentanove.

1.039 purtroppo non è il titolo di una nuova serie tv, né di un film in prima serata sui nostri schermi.

È un dato sconcertante che testimonia quante donne, solo nel mese di aprile, hanno denunciato al numero “antiviolenza” degli abusi, circa 641 in più rispetto allo scorso anno.

Dunque, “Io resto a casa” sì, ma con chi?

È inconcepibile come le restrizioni previste per attenuare il diffondersi della pandemia da Covid-19 abbiano contribuito a questa ignobile causa, facendo sentire sempre meno sicure le donne dentro le mura della propria abitazione, portandole ancora una volta ad essere vittime di uno sfacelo, di chi crede che la violenza sia il giusto mezzo attraverso cui vivere e comunicare.

Ma come possiamo, dunque, tacere davanti a mille-e-trentanove donne, madri, mogli, figlie, compagne e fidanzate, che in poco più di 20 giorni sono state, ancora una volta, maltrattate ed abusate dai loro uomini?

Come possiamo fingere che non ci tocchi, che non ci riguardi, che non sia un problema degno di nota ed interesse? Trovo sia indicibile e disumano.

Ma ancor di più trovo che sia inconcepibile non volgere lo sguardo oltre queste 1.039 segnalazioni, laddove sta chi vorrebbe ma non denuncia. Donne che per timore continuano a tacere, o per amore continuano a sopportare.

Ebbene l’amore non è questo, mie care! L’amore non abusa, non maltratta, non uccide, ma protegge, incoraggia, sostiene, accarezza e abbraccia.

Non abbiate timore di sputare la verità su chi vi maltratta, vi abusa e calpesta la vostra dignità.

Non abbiate paura di amare voi stesse.

Non siete da sole, non siamo da sole.

Helga Schneider scrive: “La violenza sulle donne è antica come il mondo, ma oggi avremmo voluto sperare che una società avanzata, civile e democratica non nutrisse le cronache di abusi, omicidi e stupri.”

E allora mi sento di dire: denunciate!

Fatelo, sempre, affinché possa la nostra società mettere un punto definitivo a questo disastro continuo.

Non abbiate timore, mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...